Io sono on line e tu?

La 13^ edizione dell’Indagine Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, realizzata dall’Eurispes e dal Telefono Azzurro, si è focalizzata sui temi dei media e delle nuove tecnologie, della scuola, dei comportamenti a rischio. Il campione è stato di 1.100 bambini dai 7 agli 11 anni e 1.523 ragazzi di età compresa tra i 12 ed i 18 anni. La rilevazione, realizzata grazie al contributo delle scuole sul territorio nazionale, ha coinvolto 23 scuole di ogni ordine e grado.

Il video propone una sintesi interessante su “come, dove, quando, quanto e perché” i bambini e i ragazzi si rapportano ai nuovi strumenti della comunicazione: pc, tablet, smartphone e ai nuovi “luoghi” digitali internet, social network, blog.

La 13^ edizione dell’Indagine Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, realizzata dall’Eurispes e dal Telefono Azzurro, si è focalizzata sui temi dei media e delle nuove tecnologie, della scuola, dei comportamenti a rischio. Il campione è stato di 1.100 bambini dai 7 agli 11 anni e 1.523 ragazzi di età compresa tra i 12 ed i 18 anni. La rilevazione, realizzata grazie al contributo delle scuole sul territorio nazionale, ha coinvolto 23 scuole di ogni ordine e grado.

Il video propone una sintesi interessante su “come, dove, quando, quanto e perché” i bambini e i ragazzi si rapportano ai nuovi strumenti della comunicazione: pc, tablet, smartphone e ai nuovi “luoghi” digitali internet, social network, blog.

I nativi digitali sono multi tasking, connessi quasi 24 ore su 24, sono comunicatori, nuovi “artigiani”, autosufficienti e esperti. Possono fare a meno degli adulti, dei genitori? Quando e come i genitori interagiscono con le nuove tecnologie? Quale autonomia dare ai propri figli?

Vogliamo partire da qui per esplorare insieme il nuovo orizzonte della sfida digitale per confrontarci e capire insieme se la famiglia, la scuola, la società possono camminare accanto ai bambini e ai ragazzi piuttosto che rincorrerli e magari farli scappare!

Post correlati

Una storia vera di cyberbullismo che colpisce al Cuore

Una storia vera di cyberbullismo che colpisce al Cuore

Sono rimasto molto colpito da una recente intervista a un adolescente vittima di un grave episodio di cyberbullismo nella sua classe. Ciò che più mi ha colpito è la descrizione che il ragazzo fa del suo compagno cyberbullo: “E’ malvagio. Quando uno piange, lui ride. Provoca tutti i più deboli di lui, e quando va su Facebook o su Ask.com, s’inferocisce e punta a far male. Non teme nulla, scrive male dei professori ovunque sul web, insulta tutti quando può, poi nega con una faccia...

Garibaldi diventa multimediale (ma quando arrivano i soldatini…)

Garibaldi diventa multimediale (ma quando arrivano i soldatini…)

Tanti sardi non lo sanno eppure dalle nostre parti esiste un sito museale che unisce passato e futuro, saperi antichi e innovazione in un percorso unico ed emozionante anche per i più piccoli. Parliamo del Compendio garibaldino di Caprera, che da qualche anno non è più rappresentato solo dallo storico – e visitatissimo – casolare dove visse e morì l’Eroe dei Due Mondi.

“Famiglia digitabile”, le sfide della rivoluzione digitale. Pronti per l’aperitivo?

“Famiglia digitabile”, le sfide della rivoluzione digitale. Pronti per l’aperitivo?

I prossimi 23 e 24 marzo parleremo di cosa significa essere e vivere la famiglia oggi, nell’era digitale. Parlando di sfida digitale penso non sia esagerato dire che quella che stiamo vivendo sia una vera e propria rivoluzione, l’inizio di una nuova era per cui la nostra vita, anche nelle più piccole azioni quotidiane, sta cambiando di anno in anno, a volte anche in un lasso di tempo più breve, in maniera sorprendente. La sensazione, per noi che siamo nati con la radio e la tv, è...

Commenta questo post